ANTONIO PIANA – MAGIANTOSA

Ciao Antonio, presentaci la tua startup: Magiantosa.

La Magiantosa è una startup, che nasce nel Febbraio del 2016, fondata da quattro soci con la passione per la Sicilia e le sue tradizioni. Il nome dell’azienda deriva dalle iniziali di noi quattro soci: MAtteo, GIANfranco, Antonio detto TOnio e SAnti.

 

Descrivici un aspetto fondamentale del vostro prodotto: il vostro territorio, la Sicilia.

Lumìa significa limone nel dialetto di Paternò, in provincia di Catania. L’Amaro di Lumìa era il rimedio contro la cattiva digestione che gli abitanti della cittadina di Paternò acquistavano in una delle farmacie locali già nei primi anni del ‘900. Amaro Lumìa è frutto di un’antica ricetta elaborata dalla nonna farmacista di Matteo, uno di noi quattro soci, e oggi recuperata grazie alla nostra passione per la Sicilia e le sue tradizioni. Avendo ereditato la ricetta abbiamo il piacere, ma soprattutto il dovere, di continuare con i vecchi metodi per l’estrazione dei benefici delle botaniche: principalmente materie prime che provenienti dalla nostra amata Sicilia.

 

Ci racconteresti come nasce Amaro Lumìa?

Inizia tutto nel Gennaio 2016, con l’aiuto della nonna di Matteo. Lei ci ha spiegato dettagliatamente come lavorare ogni singola botanica e come estrarre al meglio i suoi benefici attraverso l’infusione alcolica. Abbiamo passato più di due mesi per l’inquadramento della ricetta e ritengo che siano stati i mesi più duri e più lunghi per l’inizio di questa avventura!

 

Ci puoi descrivere brevemente il processo produttivo che dà vita al vostro amaro?

Per prima cosa c’è la selezione delle botaniche delle quali sono estratti i benefici e gli aromi tramite un’infusione alcolica della durata di minimo quaranta giorni. Sono poi selezionati i limoni dell’Etna e si procede con l’asportazione delle scorze che andranno in infusione. Alla soluzione si aggiungono poi l’acqua e lo zucchero. Dopo quaranta giorni di maturazione l’Amaro Lumìa è pronto per essere imbottigliato. Il nostro amaro presenta una chiusura di gomma lacca per garantire l’artigianalità del prodotto.

 

Quanti elementi botanici ed erboristici della vostra regione sono utilizzati per la produzione di Amaro Lumìa?

Utilizziamo sei botaniche provenienti dalla Sicilia, gli altri elementi li facciamo arrivare dalle zone alpine e dai vivai romani.

 

La nuova tendenza della miscelazione mondiale è l’utilizzo degli amari nei cocktails. Come vedi collocato il vostro prodotto nel mondo del beverage: come digestivo o come protagonista nelle ricette dei cocktail della mixology?

Riceviamo dai bartenders ogni giorno nuovi drinks, come si dice: paese che vai drink che trovi! Certo, speriamo che ogni cocktail bar aggiunga sempre Lumìa nella propria drink list.

 

Quali sono i vostri obiettivi per il prossimo futuro?

Il nostro obiettivo principale per il prossimo futuro è quello di creare un Brand.

 

 

Martina Proietti

One thought on “ANTONIO PIANA – MAGIANTOSA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *