HANKY PANKY – ADA COLEMAN

Ada “Coley” Coleman è stata la prima ed è l’unica head-bartender donna dell’American Bar del Savoy Hotel di Londra. Inizia la sua carriera al bar dell’Hotel Claridge’s in modo da poter collaborare al sostentamento della famiglia a seguito della perdita del padre. Era il 1899 e Ada Coleman, a 24 anni, imparava a miscelare i suoi primi drinks guidata dal Sig. Fisher, all’epoca sommelier del Claridge’s. Sorprendente e rivoluzionaria fu, nel 1903, l’assegnazione a Ada Coleman del ruolo di head-bartender in uno dei templi della miscelazione mondiale: l’American Bar del Savoy Hotel. Gli illustri ospiti dell’albergo, il Principe di Galles, Charlie Chaplin, Marlene Dietrich e molti altri, presto cominciarono a chiamarla con l’affettuoso diminutivo “Coley” a testimoniare la sua personalità briosa e la sua innata gentilezza e affabilità. Il Daily Express scrisse di lei: «una delle donne più conosciute del mondo, la più grande preparatrice di cocktail del mondo, colei della quale chiunque si rechi al bar del Savoy si innamora». Coley era inoltre una grande amante del mondo del teatro. Organizzava spesso, presso la sua casa, feste curate nei minimi dettagli in cui ebbe modo di conoscere gli attori più affermati del periodo. Ed è proprio per uno di questi ultimi, l’attore vittoriano Sir Charles Hawtrey, che Ada Coleman mise a punto la ricetta dell’iconico Hanky Panky. Nel 1925, Coley rivelò la nascita di questo cocktail alla redazione della rivista The People: «Il compianto Charles Hawtrey è stato uno dei migliori assaggiatori di cocktail che io abbia mai conosciuto. Alcuni anni fa, durante un periodo in cui era veramente molto indaffarato, aveva l’abitudine di venire al bar e dirmi, “Coley, sono stanco. Dammi qualcosa che mi dia un po’ di carica!”. Per lui trascorsi ore e ore a sperimentare nuove ricette, finché non inventai un nuovo cocktail. Al suo ritorno, gli proposi il nuovo drink. Lo assaggiò e dopo averlo finito esclamò “Per Giove! Questo è un vero “hanky panky”! E Hanky Panky è stato chiamato da allora». La ricetta di questo drink prevede di shakerare Gin e Vermouth in parti uguali con un’aggiunta di Fernet Branca e di servirlo in una coppa da cocktail con una scorzetta di arancia. Il Fernet è una tipologia di amaro italiana. È prodotto da numerose erbe, spezie e botaniche che variano in base al produttore, ma che solitamente includono: mirra, rabarbaro, camomilla, cardamomo, aloe e soprattutto zafferano. Il Fernet è solitamente servito come digestivo a fine pasto e generalmente ha un volume alcolometrico percentuale tra il 40% e il 45% e un colore nero liquirizia o marrone scuro. Tutt’oggi l’Hanky Panky è presente nella cocktail list del Bar del Savoy Hotel ed è anche, purtroppo, l’unico cocktail firmato Ada Coleman inserito da Harry Craddock nel 1930 nel libro “The Savoy Cocktail Book”. Proprio il turbolento rapporto tra Coley e Harry Craddock, entrato a pieno titolo nello staff nel 1920, fu il motivo che la spinse alla sofferta decisone di abbandonare la guida dell’American Bar del Savoy Hotel nel dicembre del 1925. Per un anno, prima di trasferirsi nel Surrey e aprire una sala da tea con la sua ex assistente Miss Burgess, lavorò come impiegata nel negozio di fiori dell’Hotel. Ada Coleman è tuttora un punto di riferimento e un esempio di professionalità e talento al femminile nel mondo del bartending.

 

 

Martina Proietti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *